In offerta!

MUSICA E SOLITUDINE

15,00 12,75

a cura di Paola Maria Filippi
Hermann Hesse, romanziere e poeta, da sempre molto amato dai lettori di tutto il mondo, come testimoniano le migliaia di rimandi al suo nome in internet e le continue ristampe e nuove edizioni delle sue opere.
Anche il pubblico italiano legge Hesse con molto entusiasmo. Premio Nobel per la Letteratura nel 1946, è fra gli scrittori di lingua tedesca più frequentati e graditi dal lettore italiano.
E se gli studiosi nel corso dei decenni si sono occupati soprattutto della produzione narrativa e autobiografica, il pubblico continua a cercarne con particolare attenzione le composizioni liriche.
I motivi che in esse ricorrono e le modalità compositive tradizionali, ma non per questo scontate o banali, ne giustificano la ripresa e una costante riproposizione.
La raccolta Musica e solitudine offre una sessantina di poesie composte da Hesse fra il 1901 e il 1914 e date alle stampe per la prima volta nel 1915. Si tratta di liriche intense, colme di nostalgia per un’infanzia e una giovinezza luminose, ricche di esperienze personali e affettive felici. In esse è facile ritrovare sentimenti e aspirazioni che sono di tutti.
Questa edizione è arricchita da alcuni acquerelli dell’autore che, pur nella distanza temporale e spaziale in cui sono stati prodotti, rendono immagine visibile, e non solo mentale, quanto le parole del poeta suggeriscono. La nuova traduzione vuole offrire una duplice possibilità di fruizione: un testo italiano autonomo e una guida a una lettura realmente bilingue.

Disponibile

COD: ISBN 978-88-7978-175-6 Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

a cura di Paola Maria Filippi
Hermann Hesse, romanziere e poeta, da sempre molto amato dai lettori di tutto il mondo, come testimoniano le migliaia di rimandi al suo nome in internet e le continue ristampe e nuove edizioni delle sue opere.
Anche il pubblico italiano legge Hesse con molto entusiasmo. Premio Nobel per la Letteratura nel 1946, è fra gli scrittori di lingua tedesca più frequentati e graditi dal lettore italiano.
E se gli studiosi nel corso dei decenni si sono occupati soprattutto della produzione narrativa e autobiografica, il pubblico continua a cercarne con particolare attenzione le composizioni liriche.
I motivi che in esse ricorrono e le modalità compositive tradizionali, ma non per questo scontate o banali, ne giustificano la ripresa e una costante riproposizione.
La raccolta Musica e solitudine offre una sessantina di poesie composte da Hesse fra il 1901 e il 1914 e date alle stampe per la prima volta nel 1915. Si tratta di liriche intense, colme di nostalgia per un’infanzia e una giovinezza luminose, ricche di esperienze personali e affettive felici. In esse è facile ritrovare sentimenti e aspirazioni che sono di tutti.
Questa edizione è arricchita da alcuni acquerelli dell’autore che, pur nella distanza temporale e spaziale in cui sono stati prodotti, rendono immagine visibile, e non solo mentale, quanto le parole del poeta suggeriscono. La nuova traduzione vuole offrire una duplice possibilità di fruizione: un testo italiano autonomo e una guida a una lettura realmente bilingue.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.250 kg
Dimensioni 14 × 21.5 cm
Autore

Hermann Hesse (1877-1962), narratore, poeta lirico, pittore e saggista, nacque a Calw, cittadina delle Selva Nera e, dopo un viaggio in India (1911), nel 1919 si stabilì definitivamente a Montagnola, nella Svizzera italiana, dove trascorse la maggior parte della sua vita. Nel 1946 gli vennero conferiti il premio Goethe e il Premio Nobel per la Letteratura. Essenzialmente prosatore e autore di ben noti romanzi (Peter Camenzind, L’ultima estate di Klingsor, Demian, Siddharta, Il lupo della steppa, Narciso e Boccadoro, Il gioco delle perle di vetro, etc.) alcuni dei quali si possono definire fortemente autobiografici, Hermann Hesse è meno conosciuto come poeta. La lettura delle liriche metterà maggiormente in luce gli aspetti più intimi e segreti della personalità dell’Autore poiché espressione più diretta e immediata delle sue esperienze personali.

Numero di pagine

184 pagine con 8 tavole a colori

Rilegatura

Brossura con alette